Come collegare Google Analytics a WordPress: la guida a prova di principianti che non ammette repliche

Articolo aggiornato il

Se esiste una soglia da attraversare per passare da webmaster “amatore” a “professionista”, credo sia proprio la scelta di tracciare le visite del proprio sito.

Per questo ho deciso di creare una guida rapida che ti spieghi come collegare Google Analytics a WordPress.

Prima di entrare nel dettaglio, ci tengo a fare una premessa.

Esistono diversi modi per far comunicare questi due strumenti, ma io ti fornirò le linee guida consigliate dalla stessa Google, mettendole giù nella maniera più semplice possibile.

Affidati a queste ultime, e vedrai che ridurrai le possibili problematiche a zero.

Come sempre, se qualcosa non fosse chiaro, ti invito a scrivermi nella sezione commenti e ti risponderò al più presto possibile.

Iniziamo! 🙂

Collegare WordPress e Google Analytics: il metodo da non utilizzare

In molti ti diranno che la via più comoda è quella di integrare un plugin, in modo da vedere direttamente dalla dashboard di WordPress tutti i dati che ti interessano.

Non farlo.

Per una questione di prestazioni e prestazioni, meno plugin integri meglio è. Sicuramente ci sono altre cose per cui può servirti un’implementazione, e questo non è il caso.

Tieni il tuo sito WordPress più leggero possibile, perché i due strumenti possono comunicare in maniera funzionale, con un semplice copia e incolla.

Vediamo subito come fare. 💪

WordPress fa i capricci?

Scopri l’assistenza “one-shot” che non prevede costi d’abbonamento.

Tutti gli step per collegare Google Analytics al tuo sito WordPress

Ti indico tutti i passaggi che devi seguire, corredati da grafiche che ti permetteranno di non sbagliare nulla, anche se è la prima volta che segui la procedura.

Passaggio 1

Visita il sito di Google e clicca sul pulsante “Inizia subito” della loro Homepage per creare un account, se non ne sei già in possesso.
In alternativa effettua il login.

Google Analytics WordPress Step1

Passaggio 2

Successivamente clicca su “Start measuring” e compila tutti i dati.

Google Analytics WordPress Step2

Passaggio 3

Successivamente utilizza la procedura guidata per la creazione del tuo account, compilando tutti i dati, selezionando “Web” come tipologia di piattaforma e lasciando le impostazioni di default sulla misurazione. Quindi seleziona “Create stream“.

Google Analytics WordPress Step3

Passaggio 4

Arrivati a questo punto, ti ritroverai davanti a una schermata che ti consentirà di copiare il codice utile per collegare WordPress a Google Analytics.

Google Analytics WordPress Step3

Passaggio 5 – Incolla gtag.js all’interno del tuo sito web

Ho visto che molti miei colleghi consigliano l’inserimento del codice all’interno del footer.

Io ti dico che è meglio metterlo nell’header per due motivi:

inserire il codice gtag.js nel footer può comportare il ritardo nella sua esecuzione;

Google stessa ti indica che è meglio inserire il codice nella sezione header… e chi siamo noi per contraddire mamma Google? 😂

Google Analytics WordPress Step3

⚠️ATTENZIONE⚠️

Assicurati di incollare il codice nel tuo Tema Child, al cui interno ci sono i file replica del tema madre.

Aggiungendo il codice direttamente nel Tema madre, corri il rischio di perdere il tracciamento di Google Analytics durante gli aggiornamenti.

Adesso non ti resta che aprire la dashboard del tuo sito WordPress e seguire il percorso: Aspetto > Editor del Tema.

Seleziona il Child del tuo tema attualmente attivo, come ti mostro nell’immagine qui sotto. 👇

Google Analytics WordPress Step4

Passaggio 6 – il punto esatto in cui incollare il contenuto di gtag.js

Nulla di più semplice. Il testo copiato va incollato subito dopo il tag <head>.

Una volta fatto, salva il file e il collegamento a Google Analytics sarà implementato correttamente.

Citando la guida della stessa Google, ricorda che: “L’avvio della raccolta dei dati potrebbe richiedere fino a 30 minuti. In seguito, potrai utilizzare il report in tempo reale per verificare la ricezione dei dati”.

Check per verificare se Google Analytics è stato collegato con successo

Vai sulla Homepage di Google Analytics. Lì troverai i dati del tuo sito.

Google Analytics WordPress Step3

La sezione indicata dalla freccia, ti consente di sapere quanti utenti stanno navigando attualmente sulle tue pagine.

Adesso apri un’altra scheda di navigazione ed entra nel tuo sito come visitatore.

Torna alla Hompage di Analytics e verifica che il contatore punti a “1”.

In quel caso, il tracciamento è avvenuto con successo. 🎉

Se invece hai già un flusso di utenti costante, ti basterà constatare che il contatore abbia un numero diverso da 0.

WordPress fa i capricci?

Scopri l’assistenza “one-shot” che non prevede costi d’abbonamento.

Conclusioni

Spero che questa guida ti sia stata utile, e che tu sia riuscito a collegare Google Analytics a WordPress con successo.

Ricordati che, per qualsiasi intoppo, puoi utilizzare la sezione commenti e ricevere tutti i chiarimenti necessari. 🙂

Ci leggiamo presto!

Domande frequenti su Google Analytics WordPress

Sì, è possibile utilizzare Google Analytics su WordPress.

Per aggiungere Google Analytics a WordPress, è necessario creare un account Google Analytics e ottenere il codice di tracciamento. È sconsigliata l’integrazione tramite plugin, poiché integrandone molti, si corre il rischio di mettere un freno alle prestazioni del proprio sito.

Sì, Google Analytics è sempre gratuito. Tuttavia, è possibile trovare plugin a pagamento che integrano parametri specifici avanzati.

Ti consigliamo anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Problemi con WordPress?

Con la nostra Garanzia Roccia sei tutelato al 200%!