Cosa devi sapere sul Footer di un sito WordPress

Articolo aggiornato il

Se sei su questa pagina è per uno di questi due motivi (o magari entrambi):

  1. vuoi inserire il footer sul tuo sito web e cerchi una guida;
  2. non sai cos’è un footer, ma ti hanno consigliato di inserirlo e vuoi vederci chiaro.

Nel primo caso, scorri fino al fondo dell’articolo e segui il piccolo tutorial.

Nel secondo, leggi quello che ho da dirti perché può migliorare (e non di poco) il tuo sito WordPress…e non solo!

Partiamo dalle basi: cos’è il “Footer” di un sito web?

Ho utilizzato l’inglesismo “footer”. Mea culpa…ma se devo parlare semplice, non è nient’altro che il piè di pagina del tuo sito.

In contrapposizione all’header (intestazione) che apre la visualizzazione dell’utente, il footer la chiude, vietando a quest’ultimo di scendere ancora più in basso.

Understand?
(Oddio, un altro inglesismo!)

Va beh!
Tutto chiaro finora? 🙂

Sicuramente ti stai chiedendo come mai questo piccolo elemento è fondamentale e io voglio risponderti subito.

È così importante, perché il cervello umano ama gli schemi e adora vedere la conclusione delle cose. Un sito web senza footer sarebbe come un film senza finale…fastidioso.

E tu non vuoi che il tuo sito web lo sia!

Però non ti basta mettere una sorta di “bigliettino da visita” e il gioco è fatto. Il footer ha bisogno di una cura particolare, quindi adesso scenderemo nel dettaglio.

Cosa deve contenere

Molto semplice.
Ecco una lista degli elementi che potresti (e dovresti) aggiungere al tuo footer:

  1. il copyright;
  2. la normativa sulla privacy;
  3. il link ai tuoi canali social;
  4. le informazioni di contatto sulla tua impresa/società o attività da freelance, comprese le informazioni fiscali;

Se lo spazio è ben proporzionato, magari c’è anche modo per farci stare dentro il tuo logo e renderlo graficamente più accattivante.

Alla fine dei conti, grazie al footer, puoi inserire informazioni necessarie, ma che risulterebbero troppo pesanti all’occhio dei tuoi lettori, se aggiunte in altre parti del sito…ad esempio sulla sidebar.

Ma c’è anche un altro aspetto che lo fa diventare un alleato prezioso per la tua SEO.

Perchè il footer è importante per la SEO?

Probabilmente non te lo aspettavi, ma è la porzione di spazio ideale per condurre il lettore alle pagine più importanti del sito e aumentare il tempo di permanenza.

Quindi devi aggiungere dei link.
Non troppi.

In questo caso vige la regola del buon senso.

Piccolo consiglio: se vuoi aggiungere link che conducono all’esterno del tuo sito, assicurati di usare l’attributo “nofollow”, altrimenti Google non la prende proprio bene…

Potrebbe pensare che stai facendo una compravendita di link e penalizzarti nell’indicizzazione.

Esempi pratici

Ecco una piccola carrellata di esempi pratici, da cui puoi prendere spunto per ottimizzare il tuo footer.

Footeresempio
Footeresempio3
Footer4

Immagino ti sia già venuta in mente qualche idea! 💡

Adesso cancella il desiderio di andare a smanettare sul template di WordPress e abbi un attimo di pazienza.

Prima di dar fondo alla tua creatività, segui questo semplicissimo tutorial che ho preparato per te.

Guida per inserire il footer nel tuo sito WordPress

Anche per i meno esperti, la soluzione è molto semplice.

Ti basta avere un minimo di dimestichezza con l’interfaccia e seguire i passaggi che trovi qui sotto. 👇

  1. Apri la Dashboard.
  2. Posiziona il cursore del mouse sulla voce “Aspetto” e successivamente vai alla voce “Widgets”.
    (Questa è la prima parte, adesso diventa soltanto un pelo più complesso.)
  3. Clicca sul simbolo “+” e, come per incanto, apparirà un piccolo menù dal quale potrai inserire il blocco che vuoi aggiungere al footer.
    Le opzioni saranno diverse. WordPress è molto completo e ti dà l’opportunità di inserire immagini, testo o intestazione.
  4. Adesso non devi fare altro che cliccare sull’elemento che vuoi inserire come chiusura del sito.

Spero tu ce l’abbia fatta senza problemi, ma se ti viene di sbattere la tastiera al muro non demordere. È normale se sei agli inizi.

Non voglio dirti quanto ho speso in tastiere nuove durante i miei primi mesi di esperienza 😂

Con un po’ di perseveranza puoi farcela, ma se proprio non riesci da solo, clicca qui e troverai tutto il supporto che ti serve grazie ai nostri servizi!
Se invece vuoi continuare a studiare con me senza spendere un soldo, visita il blog di Wp-Next.

Troverai un sacco di contenuti utili. Promesso.

PS: la guida non ti ha permesso di inserire il footer come speravi? Lasciami un commento, descrivi il tuo problema e vedremo di risolverlo insieme.

Domande frequenti su Footer WordPress

Il footer è la sezione inferiore di una pagina web che contiene informazioni aggiuntive sul sito, come ad esempio i contatti, i link alle pagine legali e le informazioni sull’autore del sito.

Nel footer di un sito si possono inserire diverse informazioni utili per gli utenti: pagine legali, contatti dell’azienda, link alle pagine social, le informazioni sull’autore del sito e i copyright.

Ti consigliamo anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Problemi con WordPress?

Con la nostra Garanzia Roccia sei tutelato al 200%!