Costo sito eCommerce nel 2024: ti serve davvero aprire un mutuo?

Articolo aggiornato il

Te lo dico subito: con i tassi d’interesse che ci sono oggi, è meglio se stai lontano dalle banche!

Scherzi a parte…
Veniamo subito a noi! 🙂

Il costo di realizzazione di un sito eCommerce può variare in maniera drastica.

Parlo di una media di 2.500€ (scelta più economica) fino ad arrivare a un monte budget non definibile, perché esistono progetti molto complessi – e su scala globale – che hanno bisogno di funzionalità e automazioni dedicate.

Quindi, per tagliare la testa al toro, se non hai almeno 2.500€ nel tuo portafogli, il mio consiglio è quello di non spenderli per creare un negozio online.

Provare a risparmiare a ogni costo in un progetto delicato come questo, vorrebbe dire tirarsi una clamorosa zappa sui piedi.

Quindi non farlo.

Magari puoi ripiegare nella realizzazione di un sito web aziendale che faccia da vetrina per i tuoi prodotti.

Questo ti deve essere chiaro.

Altrimenti il rischio è quello di buttare soldi dalla finestra, smettendo di utilizzare il tuo eCommerce per la disperazione.

Se non hai già cambiato pagina di fronte alla spesa ipotetica, vuol dire che sei convinto di realizzare un progetto che aumenti in maniera netta i tuoi guadagni.

Allora voglio metterti in guardia, indicandoti quello che è giusto e quello che non lo è, grazie a questa guida facile facile.

(Prometto di non usare troppi tecnicismi…Croce sul cuore.)

I fattori che influenzano il costo di un sito eCommerce. In parole povere: “Dove è possibile risparmiare”

In questa parte della guida, inserirò una piccola lista che indichi in maniera generale i fattori su cui è possibile risparmiare e come.

Quello che devi fare è capire come agire, tagliando via le voci che non ti interessano, in modo da presentarle al professionista a cui intendi richiedere un preventivo.

Prima voce: “Scelta del sito”

Ora, se hai un budget come quello che ti ho indicato in precedenza e vuoi investire in un sito eCommerce, devi fare parecchia attenzione…

“NON UTILIZZARE UN CMS PROPRIETARIO!”

Ho “urlato”, ma c’è un motivo: voglio metterti in guardia.
A parte che questa opzione costa di più, commissionare un CMS proprietario a una web agency o freelance, ti vincola strettamente al professionista.

Quest’ultimo scriverà un codice con le sue manine dorate, quindi se un giorno ci litighi perché è brutto e cattivo, nessun altro vorrà mettersi a lavoro, perché non conoscerà a livello di programmazione quello che è stato fatto.

Ti troveresti a rifare tutto da zero, spendendo due volte per la stessa cosa.

Quindi scegli un CMS open-source, in modo che chiunque abbia delle competenze nel settore, possa lavorarci senza problemi.

Anche se nell’arco della tua attività cambi due, tre, quattro professionisti.

Seconda voce: “Design proprietario”

Potresti volere un design proprietario, quindi unico. Fatto su misura per te.
È la scelta che consiglio sempre.

Ma se devo dirti la verità, l’acquisto di temi già esistenti non è una decisione sbagliata.

Il tuo eCommerce potrebbe essere ugualmente piacevole e ti farebbe risparmiare fino a 3.000 / 6.000€.

Un bel gruzzoletto, no?

Terza voce: “Marketing”

Con marketing intendo: la pubblicità che produci per rendere visibile il tuo sito agli occhi dei clienti.

Le campagne di marketing sono necessarie, ma costano. Costano tanto!
Devi avere prima dei fondi da investire.

Ho detto una banalità, ma spesso la gente si lancia all’avventura sperperando budget importanti.

Tu non farlo.

Fai attività di marketing contenendo i costi e utilizza la scrittura SEO per risultare visibile e accattivante ai tuoi potenziali clienti.

È lo stesso tipo di scrittura che mi ha permesso di farti leggere questo articolo e fidati…non ho speso neanche un centesimo. 😎

Le 2 “P”… e la “S” che non devi ignorare

Ti ho detto come risparmiare.
Adesso ti dico dove spendere.

Il tuo sito eCommerce, senza questi tre fattori, non ha senso di esistere, quindi è arrivato il momento di aprire il portafogli sul serio.

Mi dispiace! 😞

La prima “P”: Procedure

Questa voce è un po’ fuori dalla creazione del tuo eCommerce in senso tecnico, ma nel monte spesa dovresti considerarla, perché senza le basi minime che ti indicherò, è inutile far partire un’attività di vendita online.

Le procedure sono tutto il percorso che porta il cliente dall’ingresso nel tuo sito, fino alla ricezione del prodotto.

Quindi bisogna costruire un’architettura dettagliata studiando e velocizzando questi step:

  1. il cliente mette il prodotto nel suo carrello;
  2. inserisce la carta di credito e procede all’ordine;
  3. riceve una mail di conferma;
  4. l’ordine viene preso in carico e preparato per la spedizione;
  5. l’ordine viene spedito al cliente.

Ben 5 passaggi… se va tutto bene!

Altrimenti si aggiunge il reso e la spedizione di un nuovo prodotto.

Perché ti dico tutto questo?
Semplice.

Il sito deve rispondere a tutti questi step / esigenze del cliente in maniera rapida e intuitiva.

Nessun compromesso. Oggi gli utenti sono abituati a navigare negli eCommerce nello stesso modo. E tu non puoi essere meno efficiente degli altri, altrimenti il tuo destino è quello di fare un buco nell’acqua.

Dicendo tutto questo, forse ti sto demoralizzando un po’, ma non ho interesse a farti andare le cose male.

Quindi ascolta il mio consiglio, e crea a priori un’architettura di ferro che segue regole ben precise.

Ciò comporta l’assunzione dei corrieri e – nei progetti più grossi – il reclutamento di personale idoneo.

Se qualche passaggio salta, il cliente non acquisterà più da te. Davanti a un rischio così grosso, non devi badare a spese.

È la dura realtà.

La seconda “P”: Performance

Con questa “P” intendo la velocità con la quale si eseguono gli step che ti ho precedentemente indicato, ma anche quella del sito.

Di certo un cliente non puoi metterci 3 ore per ordinare un paio di scarpe, perché per passare da una pagina all’altra ci vuole un’eternità.

La maggior parte di questi problemi si risolvono con un ottimo servizio di hosting (e un sito fatto bene).

La “S”: Sicurezza

Qui sarò molto breve e diretto, quindi fai attenzione.

La sicurezza di un sito eCommerce non è un elemento fondamentale, ma molto di più.

Vedila come una questione di vita o di morte.

Hai a che fare con i dati sensibili delle persone, e sicuramente non vuoi rallentare il tuo lavoro (e quindi i tuoi guadagni) gestendo denunce da parte di terzi.

Carte di credito clonate, indirizzi privati e dati anagrafici devono essere solo nelle tue mani… non in quelle dei malintenzionati.

Chiedi al tuo professionista di fiducia un sito sicuro e non accettare soluzioni da quattro soldi neanche sotto tortura!

Come Creare un sito eCommerce: le tre possibilità

Ora che siamo arrivati alla fine di questo articolo e hai le informazioni necessarie, è arrivato il momento di costruire il tuo sito eCommerce.

Esistono solo tre possibilità per farlo.

Chi fa da sé…

L’opportunità più grande è quella di fare da solo.
Te lo dico perché sono uno smanettone.

Da piccolo smontavo i giocattoli elettronici per capire come funzionavano, quindi non potrei consigliarti nulla di diverso.

La strada è complessa, ma dà enormi soddisfazioni.

Probabilmente, però, gestisci un’azienda e non hai tempo per metterti addosso una mole di lavoro del genere.

In caso contrario, ti invito a studiare perché questo può diventare un mestiere ben retribuito.

In tal caso non farmi concorrenza 😂

L’opzione che fa gola!

Risparmiare facendo tutto ciò che costa meno.

Spesso si pensa che si ha un prodotto talmente incredibile che i clienti lo compreranno a prescindere da quanto spendi per tirare su il tuo negozio online.

Non funziona così.

Avresti un numero di problemi troppo ampio da discutere in questo articolo. Potrei scriverci un libro a riguardo e – come dicevamo prima -, se non si raggiungono determinati standard è inutile anche partire!

Affidarsi a dei professionisti del settore

Ovviamente spenderesti di più rispetto a una soluzione “fai da te” o al “risparmio a ogni costo”, ma:

  • puoi ridurre i tempi di produzione;
  • avere un sito sicuro e funzionale;
  • iniziare a vendere i prodotti o servizi a cui sei affezionato senza nessun tipo di intoppo;
  • avere un team di tecnici ninja pronti a risolvere qualsiasi problema.

È una soluzione senza stress, perfetta per chi sa già quello che vuole, ma ha comunque l’esigenza di affidarsi a un professionista.

Preventivo sito web?

Fallo con Wp-Flash! Un preventivo per il tuo sito in pochi “click”: zero perdite di tempo e nessuna consulenza!

Domande frequenti su costo sito eCommerce

Varia dalle specifiche del sito ecommerce stesso come le risorse utilizzate, le funzionalità e automazioni create e il livello di manutenzione necessaria. Il costo mensile può andare da un minimo di 25€ a diverse centinaia di euro.

Devo risponderti che non lo so, ma non c’è un limite massimo. Dipende dal prodotto che vendi, il suo prezzo, il volume di traffico sul sito e la strategia di marketing adottata. Se hai un negozio fisico, ragionando in percentuali, potrebbe portarti dal 10% al 30% in più di fatturato totale. Questa stima corrisponde ai progetti che ho seguito.

Ti consigliamo anche

SSL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Problemi con WordPress?

Con la nostra Garanzia Roccia sei tutelato al 200%!